ARCHIVIO
APPROFONDIMENTI
PAPA SANTI, PERCHÉ RIMASTI BAMBINI NELL’ANIMA
La santità di Angelo Giuseppe Roncalli germoglia da «un terreno fatto di profonda fede vissuta nel quotidiano, di famiglie povere ma unite dall’amore del Signore, di comunità capaci di condivisione nella semplicità». Lo scrive Papa Francesco in un messaggio pubblicato su «L’Eco di Bergamo» di venerdì 25 aprile in occasione della canonizzazione di Giovanni XXIII. E in u video messaggio ai fedeli di Cracovia, di papa Giovanni Paolo II ha detto: “Sappiamo tutti che, prima di percorrere le strade del mondo, Karol Wojtyła è cresciuto al servizio di Cristo e della Chiesa nella sua patria, la Polonia. Lì si è formato il suo cuore, cuore che poi si è dilatato alla dimensione universale, prima partecipando al Concilio Vaticano II, e soprattutto dopo il 16 ottobre del 1978, perché in esso trovassero posto tutte le nazioni, le lingue e le culture. Giovanni Paolo II si è fatto tutto a tutti”.
Partecipiamo , con tutta la Chiesa a questo evento, che propone a tutti noi due modelli concreti di vita cristiana. Anche il fatto di averli “conosciuti” rende la santità cristiana meno astratta.
torna indietro  versione stampabile